Centrale Idroelettrica Entracque

L’esperienza non è acqua!

Visita alla centrale L.Einaudi di Entracque (Cuneo)

TalentTour inaugura le sue visite con una giornata meravigliosa: il tour alla centrale L.Einaudi di Entracque. Abbiamo partecipato alla visita organizzata dalla cooperativa che gestisce i servizi del parco delle Alpi Marittime e successivamente, grazie alla disponibilità e la cortesia del Direttore Duilio Barale, abbiamo percorso uno special tour, dove la visita turistica non può arrivare, con le spiegazioni competenti ed appassionate di un professionista che lavora in questo impianto da trent’anni.

Direttore Duilio BaraleIl Direttore Barale (a sinistra) con Luca di TalenTour

Il percorso turistico comincia con la descrizione del sistema delle dighe e delle condotte, e con l’aiuto di un modellino molto dettagliato,  la spiegazione del funzionamento  dell centrale: questo dà una base concreta per comprendere il sistema di tubazioni, valvole, turbine e pompe che riportano l’acqua sui laghi più alti.

La centrale infatti è reversibile, ovvero l’acqua viene usata per produrre energia quando c’è richiesta e può essere venduta ad alto costo mentre quando l’energia ha un costo più basso per eccesso di produzione l’acqua viene pompata nuovamente in alto. Si tratta del meccanismo più economico ed efficace per immagazzinare energia, come un enorme accumulatore.

Oggi la centrale, che ha una potenza installata di oltre 1 GW, svolge un ruolo importante sul mercato dei servizi di dispacciamento, lo strumento attraverso il quale Terna S.p.A. si approvvigiona delle risorse necessarie alla gestione e al controllo del sistema.  La rete elettrica infatti è una entità dinamica che richiede flessibilià e rapidità le per risoluzione delle congestioni tra le diverse aree, la creazione della riserva di energia ed bilanciamento in tempo reale tra consumo e produzione. Un impianto come quello di Entracque ha la velocità di attivazione e la flessibilità di erogazione necessaria. Per esempio, in caso di black-out, quando è vitale ripristinare rapidamente alcune fonti di produzione, può contribuire in modo decisivo in modo da poter riallacciare nel più breve tempo possibile impianti termoelettrici ed utenze.

All’inizio della visita si assiste anche ad alcuni brevi filmati didattici, uno dei quali abbiamo trovato anche su YouTube e che vale la pena  di vedere. Un documentario storico estremamente interessante e ben realizzato.

Il filmato dà una dimensione storica della centrale e della sua tecnologia di base, che risale alla fine degli anni ’70, ma che è continuamente oggetto di evoluzione ed innovazione.

Grazie ancora quindi al  Direttore Duilio Barale, che ci ha accolto con la visita speciale. L’esperienza di avvicinarsi alle macchine nelle loro dimensioni titaniche è davvero unica e la passione con cui ci ha spiegato questo sistema complesso, esteso su un enorme territorio e che costituisce una risorsa strategica per il piano energetico Italiano, incarna esattamente lo spirito con cui sta nascendo TalenTour.

 

2 thoughts on “L’esperienza non è acqua!”

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *