Category Archives: Information

Informazioni generiche

Manini – Connected Smart Building

Manini Prefabbricati Spa è un’azienda umbra da oltre 50 anni nel mercato dei componenti e manufatti prefabbricati, da sempre sensibile ai temi di innovazione e ricerca che ha progettato Manini Connect, un innovativo sistema di monitoraggio integrato delle strutture prefabbricate in grado di rilevare le anomalie statiche e dinamiche relative alle sollecitazioni a cui è sottoposta la struttura, che si è aggiudicato il premio Digital360 Awards 2018.

TalenTour ha riconosciuto il valore di tale sviluppo d’avanguardia ed ha deciso di conferire a Manini Prefabbricati il Premio Speciale TalenTour, per la sezione PMI, alla XII edizione del premio BEST PRACTICES per l’Innovazione, organizzato da Confindustria Salerno il 6-7 dicembre 2018.

Il Premio Speciale TalenTour, da sempre finalizzato alla promozione e al matchmaking del vincitore, sia a livello nazionale sia a livello internazionale, nel caso di Manini Prefabbricati è consistito:

  • nella partecipazione ad un incontro con una multinazionale giapponese molto attenta e interessata a soluzioni IoT, avvenuto nel mese di febbraio;
  • nella possibilità di conoscere l’ecosistema tecnologico e le aziende liguri, presentando il proprio prodotto all’evento CoffeeTech del 22 Marzo organizzato da Confindustria Genova .

 

logo manini connect

Monitoraggio integrato e manutenzione predittiva

Lo sviluppo di strutture intelligenti innova il mercato italiano della prefabbricazione, aprendolo allo «smart manufacturing».

Il reale vantaggio del Manini Connect consiste nell’effettuare delle manutenzioni predittive secondo i principi della gestione intelligente delle strutture, finalizzati al mantenimento nel tempo della più elevata funzionalità dell’edificio, massimizzando l’efficacia dell’investimento effettuato.

Il sistema Manini Connect si inquadra nelle finalità previste dall’Agenda Digitale dell’Umbria e, in particolare, nella missione “Imprese ed Integrazione delle Tecnologie Digitali”. Manini Connect prevede infatti l’integrazione di sensori di ultima generazione all’interno dei principali elementi strutturali di un edificio prefabbricato in calcestruzzo armato, la trasmissione wireless dei dati al Cloud e l’elaborazione automatizzata in tempo reale per evidenziare eventuali anomalie o modifiche di comportamento della struttura a seguito di eventi straordinari naturali. Sfruttando efficacemente le principali tecnologie abilitanti dell’IoT (Internet of Things) e dell’innovazione digitale, si è pervenuti così allo sviluppo di edifici prefabbricati intelligenti e autodiagnosticanti.

 

foto connect

Manini Connect è l’esclusivo sistema di Manini Prefabbricati Spa per il monitoraggio degli edifici industriali – consente al committente di conoscere in tempo reale il comportamento dell’edificio in relazione agli eventi eccezionali, interni ed esterni, che possono investirlo e programmare interventi di manutenzione mirati e appropriati in grado di far perdurare nel tempo l’efficienza dei vari componenti strutturali.

È così possibile ottimizzare gli interventi di manutenzione di un edificio riconoscendo preliminarmente l’eventuale presenza di una anomalia attraverso l’interpretazione dei dati rilevati.

Manini connect

Manini Prefabbricati permette quindi al cliente di pianificare, in aggiunta alla manutenzione correttiva da effettuare a seguito dell’accertamento di un danno, interventi di manutenzione predittiva, ossia conseguente al rilevamento da parte del sistema Manini Connect del superamento della soglia di criticità di uno o più parametri monitorati.

Congratulazioni da parte di tutti noi di TalenTour a Manini Prefabbricati per aver saputo innovare applicando tecnologie IoT ad un settore tradizionale come l’edilizia creando l’edificio 4.0.

Boote ovvero Allevamento 4.0

Quando pensiamo a tecnologie quali IoT,  Blockchain, BigData ed AI ci viene subito in mente l’industria o la finanza, ma la loro versatilità è tale che possono essere applicate e portare benefici anche a settori tradizionali, che hanno accompagnato l’uomo dalla preistoria ai giorni nostri, come l’allevamento.

E’ quello che ha fatto BOOTE, e lo ha fatto così bene da meritarsi il  Premio Speciale TalenTour alla XII edizione del premio BEST PRACTICES per l’Innovazione, organizzato da Confindustria Salerno il 6-7 dicembre 2018.

Il Premio Speciale TalenTour, da sempre finalizzato alla promozione e al matchmaking del vincitore, sia a livello nazionale sia a livello internazionale, nel caso di Boote Srl è consistito:

– nella partecipazione ad un incontro con una multinazionale giapponese molto attenta e interessata a soluzioni IoT;

– nella possibilità di conoscere l’ecosistema tecnologico e le aziende liguri, presentando il proprio prodotto all’evento CoffeeTech del 29 Marzo organizzato da Confindustria Genova.

Ma parliamo ora di BOOTE e del suo prodotto.

imm1

Boote è una startup lucana che prende il suo nome dalla costellazione del mandriano (o Bootes in latino); è stata fondata nel Febbraio 2018 da Giovanni Pergola e Antonio Pessolani che assieme a Antonio Possidente e Ivan Cavallo rappresentano le “stelle” di questa costellazione.che si prefigge di supportare con strumenti tecnologici e innovativi l’allevamento al pascolo libero.

imm2

La mission di Boote è di supportare con strumenti tecnologici e innovativi l’allevamento al pascolo libero.

Il pascolo libero rispetto all’allevamento in stalla ha indubbi vantaggi in termini di qualità della vita dell’animale che si traducono in termini di qualità dei prodotti da essi derivati (latte e carne) che finiscono sulle nostre tavole.

Boote attraverso la sua soluzione IoT e Blockchain si prefigge due obiettivi: abbassare i costi dell’allevamento al pascolo avvicinandoli a quelli dell’allevamento in stalla e certificare la filiera perché il consumatore finale sappia veramente cosa troverà nel suo piatto.

Questa breve animazione ci dà un’idea delle problematiche da affrontare per semplificare la gestione di una mandria al pascolo e della soluzione proposta da Boote.

Boote ha sviluppato una complessa piattaforma informatica/elettronica composta da un sistema informatico centrale e da un device hardware (Boote collar).

imm3

imm4

Il collare intelligente (Boote Collar) monitora in tempo reale tutte le attività del bovino ed alcuni suoi parametri vitali. I dati vengono raccolti e inviati ad una piattaforma informatica altamente tecnologica che li elabora e li interconnette,  tramite tecniche di AI, ad ulteriori basi di dati quali ad esempio quelle delle colture arboree presenti, del meteo localizzato, di attività umane che possono interferire con l’allevamento, ecc.
I dati così elaborati rilevano la posizione lo stato di salute degli animali ed indicazione di potenziali pericoli fornendo all’allevatore indicazione sui comportamenti da adottare, analisi predittive ed informazioni per migliorare ed ottimizzare il suo lavoro sollevandolo dalla necessità di seguire in maniera continuativa la mandria.

In conclusione i dati raccolti relativi allo stato di salute delle mucche e alla qualità dell’ambiente dove effettivamente vive il bovino forniranno informazioni utili a garantire, tramite la food Blockchain creata, la tracciabilità e la rintracciabilità dei prodotti carne e latte.

imm5

Boote per lo sviluppo della sua piattaforma che ha battezzato “Mandriano 4.0” si avvale della collaborazione di associazioni di categoria quali Coldiretti Basilicata ed è fortemente interessata a sviluppi commerciali con aziende che già si occupano di zootecnia per ampliare i canali di vendita e distribuzione del sistema.

Boote ha anche interessi a costituire e consolidare rapporti commerciali con fornitori dei componenti del sistema e cioè, dei circuiti integrati, della connettività (gestori fonia e dati), dei pannelli fotovoltaici e delle batterie nonché dei servizi cloud e della stampa 3d dei Boote collar

Boote ha presentato il suo prodotto a Startup Basilicata, Potenza il 27 settembre 2018,  a SMAU Milano 23-24-25 Ottobre 2018 e alla XII edizione del premio BEST PRACTICES per l’Innovazione, Salerno il 6-7 dicembre 2018, riscuotendo  grande interesse dei presenti, incluso il nostro, che abbiamo deciso di assegnarle il Premio Speciale TalenTour come migliore Startup.

 

BPI_Boote_1

BPI_Boote_2

Di fronte a questa bella realtà, noi di Talentour non possiamo fare altro che i nostri migliori auguri per un rapido approdo di Mandriano 4.0 sul mercato.

HIRO Robotics – Human Inspired

E’ con immenso piacere che tutto il team di TalenTour ha colto lo splendido secondo posto nella categoria Startup conseguito da HIRO Robotics al premio BEST PRACTICES per l’Innovazione di Confindustria Salerno tenutosi nei giorni 6-7 dicembre scorsi: Congratulazioni!

T5Premiazione HIRO Robotics

 

Facciamo però un passo indietro, a qualche settimana fa, quando HIRO Robotics e TalenTour si sono incontrate la prima volta: lo scorso 20 novembre HIRO Robotics si è aggiudicata l’edizione 2018 di SMARTcup Liguria classificandosi prima nel settore Industrial.

Premiazione Smartcup Liguria

TalenTour, partner da anni del contest ligure, ha quindi assegnato alla startup genovese il proprio premio speciale.

Diploma2018PA2

Ecco in cosa è consistito:

  • un Pint of Talent avvenuto il 26 novembre tra la startup ed i membri di TalenTour con lo scopo di conoscerci meglio e di preparare gli step successivi;
  • un percorso di match making con la multinazionale giapponese NTT DATA, la cui prima tappa ha avuto luogo negli uffici milanesi di quest’ultima il 3 dicembre scorso;
  • la registrazione gratuita alla XII edizione del premio BEST PRACTICES per l’Innovazione, organizzata da Confindustria Salerno il 6-7 dicembre.

Tappe serratissime, che hanno portato nel giro di pochi giorni HIRO Robotics all’affermazione nella manifestazione salernitana e a confrontarsi, alla presenza di TalenTour, con NTT Data su possibili opportunità di collaborazione.

Nell’incontro NTT Data e HIRO Robotics hanno inoltre discusso della partecipazione di quest’ultima alla nona edizione dell’Open Innovation contest che vedrà le prime dieci statup Italiane selezionate competere tra loro per accedere alla possibilità di sviluppare una proposta di soluzione congiunta con NTT Data, da lanciare sul mercato globale; la vincitrice avrà anche l’opportunità di poter accedere alla finale mondiale che si terrà a Tokyo nella prossima primavera.

T4

In bocca al lupo anche per questa sfida!

HIRO Robotics

HIRO Robotics è una startup giovanissima, fondata nel giugno 2018 da Davide Labolani, Tomaso Manca, Jacolpo Lottero e Michele Olivieri con la consulenza di Fulvio Mastrogiovanni dell’Università di Genova.

L’idea da cui nasce HIRO Robotics si colloca nell’ambito della vision guidance e della robotica collaborativa.

I sistemi di vision guidance sono una classe di dispositivi sempre più diffusa sul mercato dell’automazione del settore manifatturiero, che permette a manipolatori robotici di vedere ed interagire con gli oggetti che li circondano al fine di realizzare applicazioni tipiche dei vari processi produttivi (pick & place, machine tending, avvitatura, trapanamento, assemblaggio, etc.).

Le soluzioni ad oggi disponibili si limitano ad inviare al robot la posizione dell’oggetto con il quale interagire esclusivamente in una fase preliminare, dopo averla calcolata in seguito all’acquisizione di una singola immagine. Una volta in movimento, il robot è incapace di reagire a possibili cambiamenti nel suo spazio di lavoro e a spostamenti del suo obiettivo o di correggere eventuali errori dovuti ad un’imprecisa localizzazione dell’oggetto nella fase iniziale.

L’industria 4.0 e la robotica collaborativa, tuttavia, richiedono un maggior livello di reattività, precisione e robustezza, necessitando sempre più di sistemi capaci di percepire il mondo in maniera accurata e di interagire con esso con precisione anche in ambienti dinamici. Per venire incontro a questo urgente bisogno, HIRO Robotics ha deciso di sviluppare e commercializzare HIRO VS4, il sistema di vision guidance che imita il modo in cui le persone vedono gli oggetti ed interagiscono con essi. HIRO VS4 osserva l’obiettivo per tutta la durata della mansione e si adatta continuamente ad ogni cambiamento nello spazio di lavoro diventando la soluzione di vision guidance definitiva per le aziende manifatturiere che desiderano espandere il numero di applicazioni robotizzate nelle loro fabbriche sfruttando una più avanzata e semplice collaborazione uomo-robot.

Per maggiori informazioni su Hiro Robotics, HIRO VS4 e contatti:

www.hirorobotics.com

Smart wall per le città del futuro

Genova, 16 Aprile 2018

Il settore e’ quello della Smart City, dove la tecnologia innovativa si intreccia con temi quali la rivoluzione verde, i piani strategici per un rinnovamento dell’edilizia, mobilità, agricoltura urbana ed illuminazione pubblica. Si progetta l’impiego diffuso delle nuove tecnologie della comunicazione, della mobilità, dell’ambiente e dell’efficienza energetica, al fine di migliorare la qualità della vita e soddisfare le esigenze di cittadini, imprese e istituzioni. Ma la vera rivoluzione digitale iper-connessa è solo all’inizio. Dalla gestione ottimizzata delle risorse all’amministrazione intelligente e autonoma dei sistemi hi-tech, l’innovazione e’ in fermento. Ne abbiamo abbastanza per immaginare che le nostre città tra una quindicina d’anni saranno decisamente diverse da quelle che conosciamo oggi.

L’occasione per occuparci di questi temi ci e’ venuta con Il premio TalenTour per l’XI Premio Best Practices per l’Innovazione 2017 di cui qui facciamo un resoconto del completamento della sua fase esecutiva. In due incontri distinti abbiamo dato seguito alla fase di match-making per Graffiti For Smart City,  che a Salerno aveva presentato il proprio progetto in ambito ICT per la categoria startup. Ed in base ai riscontri ricevuti, possiamo registrare la grande soddisfazione delle parti convolte.

Continue reading Smart wall per le città del futuro

CETENA – COMANDANTI PER UN ORA

Lo scorso 23 Marzo TalentTour si è resa protagonista di un nuovo evento di workshop tecnologico, organizzando una visita presso gli uffici CETENA di Genova, cui ha partecipato un gruppo di professionisti, studenti e innovatori. In sede ci hanno accolto il Presidente Sandro Scarrone, Stefania Ricco e Lucia Gennaro (Marketing Develoment and Communication), e Massimo Peverero (Operations Simulations & Virtual Prototyping) e Daniele Guarnaccia (Key Account Manager).

Link al post originale

Secondo l’ormai collaudato format TalenTour, la vista a Cetena è stata organizzata allo scopo di creare opportunità di confronto aperto su tecnologie in uso, direzioni di crescita del portafoglio prodotti e progetti di partnership con realtà provenienti da settori attigui che possano complementare le competenze interne.

Obiettivo perfettamente raggiunto!

P_20180323_183939_LL

Grazie all’estrema apertura e disponibilità dimostrate da Cetena, i 20 ospiti hanno avuto la possibilità di avere una piena visione delle attività svolte e di immergersi nell’universo della ricerca e innovazione in campo navale e marittimo, incontrando un’azienda che sin dal 1962, ha sviluppato strumenti software e modelli matematici rivolti alla realizzazione di simulatori navali finalizzati allo studio delle manovre navali con particolare riguardo all’ambito portuale.

Dopo l’intervento di benvenuto del Presidente Scarrone, Daniele ci ha illustrato gli ambiti di attività di Cetena:

  • consulenza su molteplici aspetti del design navale, sicurezza e sostenibilià ambientale
  • attività sperimentali, prove a mare, calibrazioni e test in laboratorio
  • prodotti quali simulatore di manovra e sistemi per il monitoraggio e supporto alle decisioni
  • trasferimento di tecnologia, servizi tecnici e formazione a costruttori, fornitori navali, operatori marittimi ed armatori
  • partecipazione a progetti nazionali ed internazionali di ricerca.

A seguire, Massimo, ha presentato nel dettaglio le caratteristiche tecniche, la finalità e i diversi ambiti di applicazione del simulatore.

P_20180323_183531_LL

Siamo poi passati nel laboratorio VISLab, dove Massimo ha complementato la presentazione con una dimostrazione pratica del simulatore di manovra SAND, la nuova generazione di simulatore sviluppata da Cetena, completamente configurabile in base ai requisiti clienti e che, attraverso una console ed un sistema di visualizzazione semicircolare in realtà virtuale 3D, consente di interagire in modalità realtime con il sistema nave sia per finalità di simulazione manovra ed operazioni navali che addestramento.

Agli ospiti è stata offerta anche la possibilità di mettersi al timone e testare le loro abilità manovriere facendo entrare una nave porta-container in porto.

P_20180323_184830_LL

P_20180323_183548_LL

L’evento ha consentito ai partecipanti di comprendere la complessità tecnologica, l’enorme studio necessario per realizzare i modelli attendibili e la profonda competenza e professionalità presente in Cetena.

La sessione di brainstorming che ha concluso l’evento ha fornito numerosi spunti per possibili collaborazioni future e la condivisione di alcune delle sfide quali l’introduzione di traffico attivo negli scenari del simulatore, sotto forma di agenti intelligenti, e del collegamento con le condizioni metereologiche reali.

P_20180323_190032

Fintech e data analytics – doppio matchmaking per Credimi

 

A confronto con due aziende di riferimento per piattaforme e soluzioni.

 

Genova, 5 Marzo 2018

Il settore e’ quello del Finance & Banking. La situazione corrente e’ caratterizzata da una rivoluzione in corso o comunque alle porte. Tra criptocurrencies e mercati finanziari in balia delle transazioni online governate dai computer, la finanza tradizionale si sente stretta in una morsa. Ma c’e’ di piu’. I banchieri sono preoccupati dall’assalto da parte delle Big Tech, i padroni della rete della West Coast. E dall’Europa la voce dei banchieri inizia a farsi sentire sempre piu’ insistente nei contesti istituzionali internazionali. Evidentemente il fenomeno non e’ da sottovalutare: I padroni della Rete all’assalto dei pagamenti la finanza ora teme la concorrenza hi-tech

L’occasione per occuparci di questi temi ci e’ venuta con Il premio TalenTour per l’XI Premio Best Practices per l’Innovazione 2017 che e’ entrato nella fase esecutiva. In due incontri distinti abbiamo dato seguito alla fase di match-making per Credimi S.p.A.  che a Salerno aveva presentato il proprio progetto in ambito fintech per la categoria imprese. Ed in base ai riscontri ricevuti, possiamo registrare la grande soddisfazione delle parti convolte.

Continue reading Fintech e data analytics – doppio matchmaking per Credimi

Le migliori pratiche per l’innovazione

Ecco i vincitori dell’XI Premio BP per l’innovazione

All’evento finale del 12 e 13 dicembre, sono stati annunciati i vincitori dei prestigiosi premi nelle varie categorie

In data 12 e 13 dicembre, presso la Stazione Marittima di Salerno, progettata dall’architetto anglo-irachena Zaha Hadid, si è conclusa l’XI Premio Best Practices per l’Innovazione 2017, contest organizzato da Confindustria Salerno con 82 progetti in gara, di cui 35 aziende e 47 startup provenienti da 11 regioni italiane, oltre 50 tra sostenitori e partner dell’ecosistema, per un’offerta di opportunità alle imprese partecipanti pari ad un valore complessivo di circa 100 mila euro, ed un “Hackathon” tra le principali novità, con circa 50 partecipanti tra studenti e dottorandi dell’Università degli Studi di Salerno, si e’ concluso il programma dell’XI Premio Best Practices per l’Innovazione 2017.

25188763_1758923174142290_9131200111841717373_o

Talentour era presente all’evento insieme ad Arbo, intervenuti dalla Liguria come partner e membri dei 2 Comitati Tecnico Scientifici per progetti imprese e progetti start-up.

Continue reading Le migliori pratiche per l’innovazione

SmartCup Liguria – TalenTour premia l’intelligenza artificiale per semplificare la vita

Genova, 23 Novembre 2017.

L’espressione “adempimenti fiscali” tende a generare reazioni che vanno dalla diffidenza al panico, e la strada verso la semplificazione che pur anche il nostro paese ha iniziato ad intraprendere è ancora lunga. Per questo è importante ogni contributo nella direzione di semplificarci la vita in un campo così critico, e diventa di speciale interesse quando questo obiettivo viene perseguito con  spirito innovativo e l’uso intelligente della tecnologia.

Ecco quello che ci è piaciuto nell’idea di ForfettApp, la startup premiata da TalenTour nell’ambito di Smart Cup Liguria 2017,  la principale startup competition ligure, di cui siamo partner per il secondo anno, conclusasi nel contesto della prima assoluta dello SMAU Genova.

TalenTour e SoftJam premiano ForfettApp

TalenTour e SoftJam premiano ForfettApp
Da sinistra G.Gaimari (TalenTour), F.Costa (Soft Jam) ed il team ForfettApp: N.Guglieri, F.Ferrua, G.Morchio e C.Moreno

Continue reading SmartCup Liguria – TalenTour premia l’intelligenza artificiale per semplificare la vita

XI Premio Best Practices – l’eccellenza nei processi innovativi

XI Premio Best Practices – Salerno
La competion per imprese e start-up che premia l’eccellenza nei processi innovativi.

Genova, 12 Novembre 2017  – Sono aperti i termini per partecipare all’XI edizione del Premio Best Practices per l’Innovazione, iniziativa promossa da Confindustria Salerno con l’obiettivo di garantire visibilità ai casi reali di innovazione e ai risultati prodotti, alle progettualità realizzate da imprese di servizi per i loro clienti e dalle manifatturiere per le trasformazioni interne di processo o prodotto intraprese.

Continue reading XI Premio Best Practices – l’eccellenza nei processi innovativi

SMARTcup Liguria 2017 – PREMIARE IL TALENTO

Ancora pochi giorni per partecipare a SMARTCUP LIGURIA 2017 – La Business Plan competition Ligure ad alto contenuto tecnologico.

Genova, 9 Ottobre 2017 – penultima tappa del Road Show di Smart Cup Liguria 2017, presso l’Università di Genova – Scuola Politecnica nella sede prestigiosa di  Villa Cambiaso.

Università di Genova, Scuola Politecnica, Villa Cambiaso,
Università di Genova, Scuola Politecnica, Villa Cambiaso,

La presentazione, a cura di Valeria Rainisio e Walter Bertini (FILSE) è stata coadiuvata da Francesca Borneto e Tiziana Penna, membri del team di Technology Transfer dell’Università di Genova. Anche quest’anno infatti accederanno  automaticamente a Smart Cup Liguria le idee concorrenti a Start Cup dell’Università di Genova.

Continue reading SMARTcup Liguria 2017 – PREMIARE IL TALENTO