Category Archives: Exibitions

Empowering growth in the Games industry!

On June the 24th and 25th Genova became the capital of the indipendent games industry, with an event which is at its third edition and is growing in size and quality year over year: Game Happens!

tumblr_o84ttflz9Q1ufc2fao1_500

One of the new facts in the 2016 edition was the introduction of a Business to Business touch, and TalenTour  proudly supported this approach. Gaming industry is a new topic for us, but as in any other business companies in the games field can gain a lot by meeting each other and by showing themeselves to an audience of professionals, either young developing talents or experienced users, or possible partners.

Continue reading Empowering growth in the Games industry!

SWHARD – Il cervello genovese del trasporto sostenibile

Furbot

Alfonso Mantero (SWHARD) nella gabina del Frubot
Alfonso Mantero (SWHARD) nella gabina del Frubot

Chi ha partecipato alla Genoa Smart Week a fine maggio a Genova, o anche chi si è trovato a passare da Piazza Caricamento, non può non aver notato un curioso veicolo rosso alto e stretto, che si aggirava silenzioso tra gli stand sotto la sopraelevata.

Si tratta del FURBOT, un progetto di mobilità sostenibile di merci in ambito urbano, sviluppato  da un consorzio di università ed aziende e supportato dalla Commissione Europea. La movimentazione merci, in particolare di piccoli colli, infatti è una componente importante del traffico e del conseguente inquinamento atmosferico ed acustico. Furbot si propone come soluzione ecologica ed efficiente, con un veicolo completamente elettrico, guidabile da una sola persona, che comanda lo spostamento ed il carico e scarico dei colli da pallet di dimensioni standard.  E’ anche molto stretto, quindi adatto ai contesti urbani europei dove gli spazi possono essere angusti e posso esserci limitazioni alla circolazione dei veicoli tradizionali. Vedendolo a Genova, si definirebbe un veicolo “da carruggi”.

Continue reading SWHARD – Il cervello genovese del trasporto sostenibile

A M2M Forum l’Open Innovation incontra l’Internet of Things

Si è da poco conclusa la seconda edizione della  Disruptive Week Milan 2016, la settimana dedicata all’innovazione digitale che ha luogo in varie parti di Milano.

Header_small-300x48

La Disruptive Week consiste in una serie di eventi nazionali e internazionali dedicati allo sviluppo di tecnologie emergenti e cosiddette disruptive, con particolare focus su M2M, Internet of Things (IoT), Robotics, Smart Energy, Wearable, Machine Learning, Smart Home, Health e Industry 4.0.

La manifestazione è disruptive anche nella sua struttura, perché si discosta dallo schema della fiera tradizionale e propone eventi con format innovativi e diversi tra loro a seconda del target al quale sono indirizzati: conferenze, aree espositive, talk show, visite d’impresa, matchmaking, hackathon.

IoT_Logo-1030x221

m2m_2016_con_data

Esempi ormai conosciuti di tali eventi sono:

  • M2M Forum, appuntamento “cuore” della DW giunto alla sua quindicesima edizione e che l’anno scorso ha visto oltre 1200 partecipanti da 21 paesi diversi, 86 aziende sponsor, espositori e partner, 254 incontri bilaterali di business matching;
  • IoT Now, conferenza internazionale riservata che unisce e presenta l’ecosistema che parte dagli “storici” player M2M del mondo dell’elettronica e dell’automazione industriale, con i nuovi operatori del Web 2.0, del Crowdesign e i Maker, passando per il mondo IT, Telco e Venture Capital.

Vista però l’importanza sempre crescente dell’Internet delle Cose, quest’anno la DW ha previsto un evento nuovo, chiamato IoT Valley Tour e finalizzato a incontrare aziende e startup innovative operanti in questo settore allo scopo di valorizzare la nascente “IoT Valley” lombarda.

IOT VALLEY TOUR

Il palinsesto dell’IoT Valley Tour, organizzato da TalenTour e da Innovability, ha previsto quattro tappe:

  • Visita al Wireless Innovation Hub di TIM e presentazione a cura
    di Olivetti sulle applicazioni IoT per Smart Mobility
    (in data 9 maggio presso il Telecom Italia Lab di Torino);
  • Visita al Computer Assisted REhabilitation Lab della Fondazione Don Carlo Gnocchi(in data 9 maggio presso la Fondazione Don Carlo Gnocchi a Milano);
  • Partecipazione al Things2Biz Talk  organizzato da SAP in collaborazione con HP Enterprise e Intel
    (in data 10 maggio presso il Bou-tek di Milano)
  • Presentazione di “Beyond dashboards: the Analytics of Things” nell’ambito del M2M Forum da parte di Camelot Biomedical Systems  (in data 11 maggio presso il Centro Guida Sicura ACI SARA di Lainate – Milano).

L’intero tour ha avuto successo sia per i contenuti offerti al pubblico sia per il numero di partecipanti.

Noi di TalenTour siamo soddisfatti per questa esperienza nell’ambito della DW ma soprattutto siamo fieri per aver portato al M2M Forum una eccellenza ligure come Camelot, PMI innovativa da tempo da noi seguita (TalenTour meets Camelot).

Click to enlarge
Click to enlarge

Curzio Basso (co-founder di Camelot) e Michela Moraldo (ricercatrice presso l’Imperial College London) hanno presentato Otus Technology, il brand di Camelot che fornisce soluzioni di predictive e prescriptive analytics per l’Internet of Things.

This slideshow requires JavaScript.

Quindi hanno descritto e dimostrato tre soluzioni di analytics sviluppate per tre diversi scenari applicativi ed in collaborazione con diversi partner:

  • Previsione dei consumi energetici,
  • Wearables per Healthcare & Wellness,
  • Travel security.

This slideshow requires JavaScript.

Si è trattato quindi di una tappa veramente in linea coi temi e con le tecnologie disruptive della DW: IoT, Smart Energy, Wearable, Security.

Per questo motivo condividiamo con voi parte delle slide presentate al pubblico, invitandovi a contattare Curzio via mail (curzio@camelotbio.com) per ulteriori chiarimenti o domande.

camelot slides

La partecipazione di Camelot all’IoT Valley Tour e poi all’exhibit di M2M Forum, con uno stand proprio, fa parte di un percorso intrapreso da mesi insieme a TalenTour, un percorso di Open Innovation volto promuovere e a supportare la crescita di una realtà così valida nel settore IoT e Data Analytics.

Dopo l’esperienza della DW la partnership tra Camelot e TalenTour è ulteriormente consolidata e pronta a nuove sfide.

Stay tuned!

Giancarlo Gaimari

Terra, Acqua, Fuoco ed Aria: gli elementi dell’IoT sono tutti qui!

IoT Valley Tour

THINSG2BIZ Talk: SAP, HP, Intel

postIMG_3629

L’internet delle cose copre ormai tutti gli elementi dell’industria e delle nostre vite. Il cambiamento è in atto ed è solo questione di (poco) tempo prima che la connessione di ogni cosa e dell’analisi dei Big Data passino dall’essere innovazione dirompente ad essere date per scontate. Con L’IoT Valley Tour abbiamo avuto una dimostrazione altamente coinvolgente  di quale sia lo stato dell’arte.

Terra – Agricoltura di precisione, Acqua – Gestione portuale, Fuoco – Efficienza Energetica  ed Aria – Aria compressa come servizio, sono solo alcuni dei casi reali descritti nella sessione iniziale del tour dopo una introduzione sintetica ma di grande impatto degli obiettivi e della struttura della soluzione SAP/HP.

Continue reading Terra, Acqua, Fuoco ed Aria: gli elementi dell’IoT sono tutti qui!

In partenza per il Tour dell’IOT!

Sta partendo a Milano l’evento italiano più importante dell’anno dedicato alle tecnologie che stanno cambiando il mondo.

Si tratta di una settimana intensissima, la Disruptive Week Milan 7-14 maggio (www.disruptiveweek.it) focalizzata sulle tecnologie emergenti, tra cui Internet of Things, Robotica, Tecnologie Wearable e Cognitive Computing.

Header_small-300x48
Disruptive Week Milan Link

Vai alla pagina principale dell’evento

Continue reading In partenza per il Tour dell’IOT!

LifeTech Forum e Premio Perotto-Zucca – TalenTour a supporto delle startup

Le startup in tutto il mondo stanno fornendo una spinta decisiva per la crescita e la creazione di occupazione.
L’Italia è in ritardo, ma ha ampi margini per recuperare.
Infatti alla fine del 2015 le startup in Italia hanno superato quota 5mila. In totale sette nuove aziende innovative al giorno, se si considera che la legge sulle startup è stata approvata solo a dicembre del 2012.

Ma i numeri non rendono giustizia alle complessità che devono affrontare le nuove imprese. Anche con idee innovative, grinta ed energia serve ogni tipo di aiuto per farsi conoscere, finanziare, arrivare sul mercato e fare rete con altre startup ma soprattutto con PMI e grandi imprese. Su quest’ultimo aspetto siamo particolarmente iteressati come TalenTour, per andare nella direzione di quel concetto di “Open Innovation” che sta ancora cercando una sua via nell’industria italiana.

Startup Program Life tech Forum - TalenTour
Startup Program Life tech Forum

Ad aprile, per esempio, nell’ambito dell’evento nazionale Life Tech Forum, abbiamo partecipato all’organizzazione dello Startup Program dove sono state selezionate startup  operanti nel campo delle Life Science provenienti da tutta Italia.

logo_medio

In questo modo giovani imprese come Neuron Guard, Amyko, Captiks, Comf Tech, IVTech e Probiotic CGB hanno avuto modo di presentarsi alle grandi aziende del settore e alle realtà ospedaliere tramite un pitch e uno spazio espositivo.

PlateaL’evento Life Tech Forum ha anche ospitato la premiazione della IX Edizione del Premio Nazionale per l’Innovazione Perotto-Zucca, attirando molti esperti di innovazione e tecnologia al servizio delle Scienze della Vita.
Ed in questo contesto siamo stati invitati dal CTI-Liguria a presentare le nostre idee ed attività per le giovani startup: dal supporto al crowdfunding a quello per l’internazionalizzazione, dallo scouting tecnologico alla ricerca di partner con cui collaborare, dal networking alla valorizzazione di filiera, dalla formazione al problem solving.

LTF GG 1

Ecco la presentazione che abbiamo portato all’evento:
LTF TT PA1

Le idee e le imprese premiate dalla commissione di valutazione del Perotto-Zucca sono state presentate nella sessione finale dell’evento. Ecco una breve descrizione dei quattro vincitori:

Elisa Procopio - Naboomboo
Elisa Procopio, ritira il premo per Naboomboo

Terzo classificato: Naboomboo: naboomboo è un sito web, e presto anche app, un luogo d’incontro che permette a tutti i suoi utenti di migliorare gratuitamente le proprie conoscenze non solo linguistiche, ma anche culturali e personali, grazie al contatto con persone madrelingua. Nel gennaio 2016 il team ha sviluppato
un nuovo sito web, con l’intento di promuovere ed appoggiare nell’immediato futuro la crescita linguistica e personale di quante più persone nel mondo.

naboomboo

Andrea Caridi - Smart Rainfall System
Andrea Caridi – ritira il premio per Smart Rainfall System

Secondo classificato: Smart Rainfall System: Si tratta di un sistema
di stima e localizzazione in tempo reale delle precipitazioni, attraverso l’analisi del segnale della TV satellitare  ricevuto da comuni antenne paraboliche, per fornire mappe in alta risoluzione dei rischi idrogeologici indotti dagli eventi meteorologici estremi. Questo consente agli enti preposti di prendere decisioni ottimali, basate su evidenze precise, e intervenire opportunamente sul territorio, in maniera rapida e consapevole. L’idea è nata in Artys , spinoff all’Università di Genova dedicata ai sistemi di monitoraggio ambientale, proprio in conseguenza della disastrosa alluvione che nel 2011 ha provocato sei vittime ed ingenti danni.

Smart Rainfall System è stato anche selezionato dall’iniziativa FORUM PA Call4ideas 2015 – Startup e startupper per la PA digitale.

smart_rainfall_system

Alberto Carelli - assente Andrea Bulgarelli - Glucontrol
Alberto Carelli – ritira il premo per GluControl, in rappresentanza del proponente Andrea Bulgarelli

Primo classificato: GluControl – Tieni sotto controllo il tuo glucosio!
Scopo di questo progetto di ricerca è progettare e realizzare un sistema assolutamente non invasivo, di facile utilizzo, indossabile e a basso costo, in grado di aiutare le persone affette da diabete mellito (la tipologia più frequente della patologia) a tenere sotto stretto controllo i propri livelli di glucosio in qualsiasi momento della giornata attraverso misurazioni precise e ripetibili. I sistemi dedicati alla misura della glicemia, anche quelli più avanzati oggi sul mercato, richiedono al paziente di pungersi con un ago più volte al giorno. La proposta di GluControl si basa invece sulla variazione delle proprietà ottiche dell’umor acqueo all’interno dell’occhio al variare della gliecemia. Usando un braccialetto con luci a led controllato da uno smarthpone il paziente può misurare la glicemia senza alcuna puntura e con un sistema riutilizzabile indefinitamente che non richiede continuo acquisto di materiale medico. Con il 5% della popolazione italiana affetta da diabete, si capisce quanto sia importante l’impatto sociale di una idea così rivoluzionaria, ma che richiede molte risorse per essere realizzata. Speriamo che la vittoria del premio spinga il team ideatore del progetto a portarlo verso la realizzazione!

Si può trovare la lista completa delle startup finaliste sul sito del premio Perotto-Zucca.

 

Giancarlo Gaimari e Marcello Morchio

Neuron Guard – fermare il tempo per salvare vite

Ogni sette secondi nel mondo una persona viene colpita da un grave danno cerebrale. Salvare quelle vite è la missione di una startup basata a Modena che sta già facendosi conoscere in giro per il mondo: Neuron Guard.

Neuron Guard Logo

 

Continue reading Neuron Guard – fermare il tempo per salvare vite

Una relazione particolare da Hong Kong, ACP 2015

English version

Pierpaolo Ghiggino è di ritorno da Hong Kong, dove ha partecipato alla Conferenza ACP 2015 come membro del Comitato Organizzatore.

La sua relazione è un pezzo non convenzionale, dove le informazioni sugli aspetti tecnici della conferenza si fondono con le sensazioni di un ricercatore appassionato che visita il luogo dove “innovazione e crescita economica si fondano insieme in modo naturale”.

Ghiggino

Durante la mia permanenza alla Conferenza e la mia visita al Politecnico di Hong Kong, ho di nuovo toccato con mano quanto importante sia che persone esperte e di successo, lavorino insieme a nuovi e giovani talenti al fine di far crescere il nostro piu’ grande bene comune: la conoscenza. Il forte desiderio di trasformare la scoperta in qualche cosa di tangibile e’ cio’ che conduce in ultimo ad un piu’ forte sistema di industrie tecnologiche, di servizi, commerciali o finanziarie.

Cover itLeggi l’articolo completo (versione italiana)


Cover picture credits: Hong Kong Skyline Restitch – Dec 2007” by DiliffOwn work. Licensed under CC BY 3.0 via Commons.

Angela Cuttitta: La cura del pancreas viene dagli organismi marini

Al Festival della Scienza ci abbiamo avuto il piacere di incontrare Angela Cuttitta, biologa marina del CNR, che con il suo team ha allestito per il Festival un laboratorio interattivo dedicato alle attività dell’Unità Operativa del CNR di Capo Granitola, in provincia di Trapani. Il centro occupa l’antica tonnara del paese di Granitola: un paradiso ambientale in una posizione ideale per le ricerche di oceanografia, ecologia e biologia della pesca.

golfo-di-capo-granitola

Abiel – biologia marina per la vita umana

Le ricerche di Angela l’hanno portata a studiare enzimi prodotti da organismi marini, come aragoste, granchi e polpi, e scoprire che queste sostanze possono essere determinanti per rendere accessibile la terapia cellulare di gravissime malattie del pancreas. Angela ed il suo team hanno deciso di trasformare questa ricerca in impresa, ed hanno dato vita ad Abiel, promettente spinoff del CNR.

Non sarei in grado di raccontare la storia meglio della stessa Angela, che è stata così gentile da raccontarcela in questo video.

La storia ci ha appassionati: cogliere le opportunità che derivano dalle occasioni di incontro tra talenti e dall’unione di competenze diverse, trasformare l’innovazione e la ricerca in una impresa che crea lavoro, portare sul mercato prodotti che rendono accessibili cure fondamentali in un campo dominato da colossi farmaceutici.

IAMC-CNR di Capo Granitola

L’Istituto per l’Ambiente Marino Costiero del Consiglio Nazionale delle Ricerche (IAMC-CNR) è un laboratorio di eccellenza in Italia e si occupa di ricerche interdisciplinari volte alla sostenibilità del rapporto tra l’uomo ed il mare.

logo-orbsAcquacoltura, e pesca sostenibile, ecologia marina, oceanografia e tecnologie marina sono solo alcune delle aree di ricerca approfondite al centro, che si occupa anche di realizzare ottima divulgazione scientifica.

Il laboratorio allestito al festival della scienza consentiva ai visitatori di ogni età di avvicinarsi all’attività del centro, con due filmati affascinanti sul plancton e sui delfini, realizzati in grafica 3D fotorealistica, realizzati con grande cura e frutto di un enorme impegno didattico e tecnologico.

La parte pratica del laboratorio conduceva il pubblico a contatto con  esperimenti di  chimica con le palle di fibra di Posidonia, e con l’osservazione al microscopio dei sorprendenti organismi unicellulari che costituiscono una gran parte delle sabbia delle nostre spiagge, i foraminiferi.

Che ne pensate?

Inutile negarlo: Angela ci ha affascinati. La semplicità con cui ci ha descritto le sue ricerche è stata tale che ci abbiamo messo un po’ a capire quanto siano rivoluzionarie. E le opportunità che possono derivare dall’uso intelligente e responsabile delle risorse marine sono solo all’inizio. Con il suo sorriso pacato ci ha descritto alcune altre applicazioni possibili degli enzimi prodotti dagli organismi marini, ognuna delle quali ha il sapore della rivoluzione tecnologica che aspetta il suo turno per uscire dal laboratorio.

La descrizione dell’ambiente di lavoro poi è una storia a se stante: un laboratorio marino dove non ci sono più vasche per la conservazione degli animali, perchè non è il caso di rinchiudere e deteriorare organismi marini che sono disponibili nel loro ambiente a distanza di un tuffo nella baia.

deltaplano gommone

Insomma, ci siamo convinti che il centro valga una visita diretta. Anche se ci separano tanti chilometri stiamo seriamente pensando ad organizzare un tour molto speciale che tocchi anche Capo Granitola. Potrebbe interessarti? Se hai letto fino a qui probabilmente l’argomento interessa molto, quindi lasciaci un commento qui sotto, scrivendoci anche se in linea di massima avresti interesse  per una visita così speciale!

Marcello Morchio