cover

SmartCup Liguria 2016 – Quattro Premi di Talento!

Si è svolto lo scorso 4 Novembre l’evento finale della quarta edizione della SMARTCup Liguria 2016, il concorso per idee imprenditoriali generate da spin-off universitari e start-up imprenditoriali voluto dalla Regione Liguria e organizzato da FILSE. La manifestazione si è svolta presso la Camera di Commercio di Genova.

I 16 finalisti, selezionati su 34 progetti presentati, che hanno coinvolto 111 persone di cui oltre il 40% donne, si sono sfidati con il metodo dell’elevator pitch per la presentazione dei progetti. Nei tre minuti che ognuno di loro aveva a disposizione, hanno cercato di convincere la Giuria e gli investitori presenti in sala che il loro progetto era il migliore.

Ai premi ufficiali per ogni categoria si sono anche affiancati numerosi premi speciali, tra cui quelli di TalenTour, che dal2016 è partner di FILSE in SMARTcup Liguria.

smartcup2016b

I vincitori della Business Plan Competition:

  • Nanochrome nella categoria “Life Science”, progetto presentato da Paola Venturini e proveniente dai laboratori di IIT, che offre test nanodiagnostici innovativi per effettuare analisi a basso costo ed una rapida lettura ad occhio nudo, attraverso una gamma di test colorimetrici. Il progetto Nanochhrome si è aggiudicato anche il Premio Assoluto della competition.
  • Boschi Vivi nella categoria “Cleantech & Energy”, progetto presentato da una start-up cooperativa guidata da Anselma Lovens. Si tratta di un progetto innovativo di dispersione delle ceneri umane o animali integrato a servizi forestali che permette di seppellire i propri cari sotto un albero nel bosco, utilizzando un’urna biodegradabile.
  • Glassense nella categoria “ICT & Social Innovation”, progetto presentato da Luca Brayda e realizzato da una collaborazione tra ricercatori di IIT e dell’Università di Genova. Glassense permette di migliorare le prestazioni delle protesi acustiche in luoghi molto rumorosi.
  • Genoa Instrument nella categoria “Industrial”, progetto nel settore della microscopia a super risoluzione, ideato da Marco Castello, ricercatore dell’IIT.

I progetti premiati da TalenTour

Come TalenTour abbiamo partecipato all’evento come partner di FILSE ed abbiamo avuto il piacere di premiare a nostra volta quattro progetti, che abbiamo ritenuto particolarmente validi sotto il profilo del potenziale tecnologico.

Di seguito la descrizione dei quattro progetti così come sono stati descritti dai rispettivi ideatori.

Cynomys

di Fabiana Surace – settore “Industrial”

This slideshow requires JavaScript.

L’idea nasce dall’esigenza incalzante di proteggere il nostro ambiente comune e privato da minacce esterne sempre più frequenti. Il nome della nostra compagnia deriva da quello scientifico del cane della prateria (ge nus Cynomys), un roditore simile alla marmotta che a differenza di quest’ultima non va in letargo. I Cynomys, animali gregari, controllano il territorio ed in caso di pericolo emettono un verso caratteristico allertando tempestivamente il gruppo. Per analogia, abbiamo quindi pensato a sensori che, lavorando senza sosta, avvertano in caso di problemi.

La proposta di Cynomys si basa dunque su servizi di consulenza e monitoraggio ambientale graziea reti di sensori. Una centrale operativa operante h24 assicurerà il corretto funzionamento dei sensori e della rete ed allerterà l’utente in caso di pericolo o superamento di concentrazioni soglia, trovando una soluzione personalizzata per l’esigenza di ciascuno.

I dati rilevati verranno memorizzati in cloud e saranno consultabili in tempo reale ed in mobilità dal cliente.

La nostra prima area di interesse sarà il monitoraggio e la prevenzione degli incendi boschivi e verrà concentrata sulle foreste e parchi della nostra Regione Liguria.

web: http://cynomys.it/

 

Drone-Geo

Di Andrea Sola – settore “Green-tech&Energy”

This slideshow requires JavaScript.

La nostra idea imprenditoriale si basa su un innovativo approccio alla gestione del territorio che integra, come, competenze in ambito geologico e ambientale con l’utilizzo del Sistema Aeromobile a Pilotaggio Remoto (S.A.P.R.).

La nostra azienda è in grado di fornire un servizio completo di acquisizione dati e svolgere mansioni nel campo dell’analisi degli stessi con metodi certificati, allo scopo di fornire una relazione esaustiva volta alle decisioni di intervento o sviluppo, garantendo monitoraggio a breve o a lungo termine, oppure integrando analisi pregresse provenienti da aziende terze.

I nostri punti di forza sono:

  • capacità di acquisizione di informazioni in tempi brevi;
  • costi contenuti;
  • operatori certificati ENAC;
  • analisi ed elaborazione di piani di intervento sulle varie matrici ambientali;
  • impatto ambientale ridotto al minimo

Il nostro percorso scientifico-professionale, ci ha permesso di acquisire un’attenta conoscenza del territorio e delle sue criticità ambientali, che ci permette di poter operare sullo stesso, fornendo servizi di diverso tipo, volti al lo sviluppo sostenibile, al ripristino e alla salvaguardia dell’ambiente e soprattutto in accordo con le normative ENAC vigenti in materia.

H-Maps

Di Laura Rossi – settore “Life Sciences”

This slideshow requires JavaScript.

H-Maps è stata pensata come una vera e propria mappa infografica del percorso terapeutico scandito per tappe in successione cronologica, declinata sia su supporto cartaceo che sviluppata in applicazione. Ogni tappa è costituita da un esame, una visita o una seduta di terapia, ed è completata da una breve spiegazione delle procedure che compongono l’iter, utile per abbassare il livello di ansia del paziente e migliorare la sua partecipazione nel processo di cura.

Allo stesso tempo H-maps è concepita come una guida attraverso sia un luogo fisico, sia un luogo interiore: non solo un supporto esplicativo ma anche un accompagnamento e un incoraggiamento nel percorso di cura.

A tal proposito è stato scelto il nome H-Maps. La “H” richiama sì “Hospital”, “Help”, “Health”, ma anche parole dalla valenza positiva quali “Healing”, “Hope” ed “Happiness”.

Attualmente è in corso la realizzazione della prima mappa pilota (specialità: ematologia, patologia: Linfoma di Hodgkin, protocollo: ABVD) personalizzata per la Clinica ematologica dell’Ospedale San Martino di Genova presso cui si validerà la user experience dell’APP, a partire da gennaio 2017.

web: http://www.h-maps.com/

ClustarApp

Di Giacomo Vivone – settore “Ict Social Innovation”

This slideshow requires JavaScript.

Clustar è un Software As Service dedicato alle reti di vendita che fornisce un innovativo valore aggiunto. La soluzione consiste nel riorganizzare gli appunti di operatori e produttori sulle relazioni con il cliente in un unico posto, l’attività effettuata sul software permette immagazzinare in maniera facilitata dati empirici per la valutazione scientifica del Business in termini di prestazioni, analisi quantitativa e qualitativa del portafogli (nel suo complesso e nelle singole componenti della rete). Oltre al proprio organico è possibile coordinare rapporti tra agenzie di vendita con diversi mandati ricavandone il rapporto tra costi del personale e ricavi.

L’applicazione è in dotazione da un anno in tre agenzie pilota, questo ha permesso di sviluppare il programma allineato alle necessità reali di una rete di tipo bottom up.

Abbiamo incrementato il numero di rapporti generati sul cliente del 500%, riuscendo a risparmiare più di 500 ore di lavoro altrimenti dedicate a riunioni, coaching e analisi del portafogli.

Talent Prize!

Il premio per le startup scelte da TalenTour consisterà nell’organizzazione in un evento di matching per ognuna delle quattro startup con una realtà a livello nazionale che contribuisca allo sviluppo del progetto.

This slideshow requires JavaScript.

 

Giancarlo Gaimari e Marcello Morchio

Rassegna Stampa

Articolo de Il SecoloXIX  8-11-16

IGV-it

Rassegna Video

 

 

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *