Archivio: SmartCup Liguria

H-Maps – Lungo il percorso del piano di sviluppo

Con H-Maps una sessione di approfondimento sul business model: il terzo matching di Smart Cup Liguria 2016

Genova, 13 Febbraio  – ecco il terzo della serie dei Talent Matching del premio TalenTour per le startup  di SmartCup Liguria . Questo e’ stato il turno di H-Maps – la start-up che si occupa dell’applicazione digitale di supporto ai pazienti durante gli iter terapeutici (qui il post relativo al Pint Of Talent relativo). Con Laura Rossi, Barbara Canesi e Stefania Scopelliti, abbiamo incontrato Sergio Paddeu, Ph.D. (Grant Programs Manager presso ESAOTE S.p.A, con esperienza nel settore biomedicale) che ha ricoperto il ruolo di advisor.

DSC07858
Barbara Canesi (Nextage) Sergio Paddeu (Esaote) Laura Rossi (H-Maps) Stefania Scopelliti (Nextage)

Continue reading H-Maps – Lungo il percorso del piano di sviluppo

Clustar vola sulle nuvole con Netalia

Clustar incontra Netalia: il secondo matching di Smart Cup Liguria 2016

Genova, 31 Gennaio  – proseguono i Talent Matching del premio TalenTour per le startup  di SmartCup Liguria . Questa volta tocca a Clustar – l’applicazione che moltiplica le performance di vendita nel settore assicurativo (qui il post relativo al Pint Of Talent relativo). Con Giacomo Vivone abbiamo incontrato Netalia, il Cloud Provider italiano, basato a Genova con clienti in tutta Italia ed in tutti i settori produttivi.

L’incontro è avvenuto con Alberto Clavarino, Direttore Generale dell’azienda e appassionato di tecnologia ed innovazione da prima che la cosa andasse di moda, ed è stato pieno di spunti interessanti  sul mercato del cloud e di proposte di supporto concreto allo sviluppo della nostra startup.

Giacomo Vivone Alberto Clavarino TalenTour
Giacomo Vivone (Clustar) con Alberto Clavarino (Netalia)

Continue reading Clustar vola sulle nuvole con Netalia

H-Maps – la mappa digitale per l’iter terapeutico

Nella sede di Nextage il quarto ed ultimo Pint Of Talent con le startup premiate in SmartCup

Siamo giunti al quarto ed ultimo appuntamento con le startup premiate da TalenTour in SmartCup Liguria 2016 (qui il post relativo alla premiazione). Il 20 Dicembre abbiamo incontrato Laura Rossi, aspirante imprenditrice e ideatrice di H-MapsBarbara Canesi e Stefania Scopelliti di Nextage partner che contribuisce al progetto.

H-Maps Nextage at TalenTour
Barbara Canesi (Nextage) Laura Rossi (H-Maps) Stefania Scopelliti (Nextage)

Tutte e tre insieme ci hanno raccontato in cosa consiste l’idea innovativa di H-Maps, premiata da TalenTour per la categoria “Life Science”.

Continue reading H-Maps – la mappa digitale per l’iter terapeutico

Talent Medley

Festival SmartCup Liguria 2016

Silvia Pedemonte (FILSE) ha presentato l'ultima parte delle startup al Festival!
Silvia Pedemonte (FILSE) ha presentato l’ultima parte delle startup al Festival!

Un pomeriggio di innovazione e networking al Festival di SmartCup Liguria 2016, il 15 Dicembre! TalenTour è partner dell’inizativa, con ben quattro premi speciali assegnati e sono già in corso i Pint of Talent con le startup che abbiamo selezionato (Ecco i link ad i Pint con Cynomys, Clustar e Drone Geo. H-Maps sarà il 21 Dicembre).

Siamo molto felici di incontrare anche le altre startup di SmartCup ed in questa occasione di fast-pitching e di networking abbiamo avuto modo di conoscere meglio alcune interessanti realtà e di rincontrare vecchie conoscenze che stanno crescendo rapidamente. E’ fantastico vedere inoltre come la contaminazione e l’incontro produce nuove idee ed opportunità.

Come ha detto uno degli investitori presenti durante la fase conviviale: “Questi incontri dovremmo farli ogni settimana!“.

banner SmartCup TalenTour

Continue reading Talent Medley

DRONE-GEO – IL DRONE AL SERVIZIO DELL’UOMO PER IL TERRITORIO

In FILSE il terzo Pint Of Talent con le startup premiate in SmartCup

 

in-volo

Archiviato il terzo appuntamento con le startup premiate da TalenTour in SmartCup Liguria 2016 (qui il post relativo alla premiazione). Il 12 Dicembre abbiamo incontrato Andrea Sola ed Andrea Zuccarelli, i due giovani geologi innovatori che hanno raccontato l’idea ed i propositi con cui hanno dato origine a Drone-Geo, premiata da TalenTour per la categoria “Green-tech&Energy”.

A supporto della discussione sono intervenuti gli advisor competenti in materia di droni e delle loro molteplici applicazioni. Ne e’ scaturito un articolato dibattito che ha coperto vari aspetti: dalle tecnologie disponibili, alle possibilita’ di impiego per il controllo e sviluppo del territorio fino a coprire l’aspetto delle normative che e’ un’area in fase di sviluppo … oltre a mettere a fuoco le aspirazioni professionali di Drone-Geo e le esigenze per la loro realizzazione.

Continue reading DRONE-GEO – IL DRONE AL SERVIZIO DELL’UOMO PER IL TERRITORIO

Clustar – Performance alle stelle

In FILSE il secondo Pint Of Talent con le startup premiate in SmartCup

clustar-logo

Continuiamo gli incontri con le startup premiate da TalenTour in SmartCup Liguria 2016 (qui il post relativo alla premiazione). Il 6 Dicembre è stata la volta di Giacomo Vivone, che insieme a Nicola Paola costituiscono il team di ClustarApp, premiata da TalenTour per la categoria “ICT & Social Innovation”.

Un premio impegnativo perché gli advisor selezionati da TalenTour per questo incontro hanno analizzato l’idea di Giacomo sotto gli aspetti del marketing, della tecnologia software e della proprietà intellettuale, sottoponendo la giovane startup ad uno stress test di tutto rispetto!

BIC Liguria FILSE

Continue reading Clustar – Performance alle stelle

Cynomys – Il cane della prateria che sorveglia il territorio

Cominciano i Pint of Talent con le startup premiate da TalenTour a SmartCup Liguria!

Cynomys logo - TalenTour

Ottimo risultato del primo dei quattro Pint of Talent con cui apriamo il  percorso di matching per le “nostre” startup di SmartCup Liguria. Lo scorso 2 dicembre,  abbiamo incontrato i quattro fondatori di Cynomys (Fabiana Surace, Ambra Milani, Enrico Carta e Andrea De Camilli) insieme ad un numeroso team di advisor con esperienza utile per supportare la giovane realtà premiata.

PoT TalenTour ARBO Flairbit Wesii Cynomys

Continue reading Cynomys – Il cane della prateria che sorveglia il territorio

SmartCup Liguria 2016 – Quattro Premi di Talento!

Si è svolto lo scorso 4 Novembre l’evento finale della quarta edizione della SMARTCup Liguria 2016, il concorso per idee imprenditoriali generate da spin-off universitari e start-up imprenditoriali voluto dalla Regione Liguria e organizzato da FILSE. La manifestazione si è svolta presso la Camera di Commercio di Genova.

I 16 finalisti, selezionati su 34 progetti presentati, che hanno coinvolto 111 persone di cui oltre il 40% donne, si sono sfidati con il metodo dell’elevator pitch per la presentazione dei progetti. Nei tre minuti che ognuno di loro aveva a disposizione, hanno cercato di convincere la Giuria e gli investitori presenti in sala che il loro progetto era il migliore.

Ai premi ufficiali per ogni categoria si sono anche affiancati numerosi premi speciali, tra cui quelli di TalenTour, che dal2016 è partner di FILSE in SMARTcup Liguria.

smartcup2016b

Continue reading SmartCup Liguria 2016 – Quattro Premi di Talento!

SMARTcup Liguria 2016 … UN PREMIO DI TALENTO

SMARTCUP LIGURIA 2016 – LA QUARTA EDIZIONE DELLA BUSINESS PLAN COMPETITION LIGURE PER START UP AD ALTO CONTENUTO TECNOLOGICO

GENOVA – e’ entrata nella fase operativa SMARTcup Liguria 2016, la quarta edizione della business plan competition per startup ad alto contenuto tecnologico.

Innanzitutto le date chiave del bando 2016

Fino al 24 Ottobre per presentare la propria candidatura. A seguire la valutazione delle proposte entro fine Ottobre ed un sessione di pitch il 4 Novembre, per chiudere poi con il Festival SMARTcup a meta’ dicembre.

image-1

Continue reading SMARTcup Liguria 2016 … UN PREMIO DI TALENTO

LenXmart, ABBI e Glassense: tre giovani imprese genovesi che amano la vita

La ricerca volta al miglioramento della vita umana, amplificando i nostri sensi o compensandone l’eventuale deficit. Questo è il filo conduttore che unisce molte giovani aziende che stanno nascendo nell’ambito dell’Istituto Italiano di Tecnologia, che alla ricerca per la vita ed ispirata alla vita affianca il costante impegno per trasformare la ricerca in impresa.

Abbiamo recentemente incontrato tre gruppi di ricerca che stanno compiendo questa evoluzione: si tratta di LenXmart (progetto Smart Micro Optics)ABBI (Audio Social Tech) e  Glassense.

Dedichiamo a queste tre eccellenze nascenti un post di approfondimento, per il particolare interesse delle applicazioni, e perchè contiamo di tornare presto sull’argomento delle tecnologie per la vita e le opportunità che questo settore presenta per nostro territorio.

LenXmart – Il microscopio digitale in tasca

Andrea Antonini

Andrea Antonini si occupa di ricerca su cellule cerebrali, progettando ed usando speciali sonde endoscopiche: si tratta quindi di lenti molto piccole e molto speciali. Il suo spirito imprenditoriale e l’ambiente favorevole alla sperimentazione dell’IIT lo hanno portato a riflettere su una semplificazione della tecnologia sulla quale lavora per renderla accessibile, fino a progettare una lente super economica e di facile uso, applicabile (senza adesivi: contatto puramente elettrostatico) a qualsiasi smartphone per trasformarlo in un microscopio digitale.

La lente LenXmart si alla fotocamera di un qualunque smartphone.
La lente LenXmart si alla fotocamera di un qualunque smartphone.

Sono pronte e disponibili per test pre-mercato le lenti  per ingrandimenti ottici x10 – per foto macro ad alta definizione, e x20 (per foto/indagini microscopiche), a cui vanno poi sommati gli ingrandimenti digitali disponibili sullo smartphone, mentre è ancora in fase di sperimentazione la lente per ingrandimenti ottici di 100 volte.

Le applicazioni sono infinite, a cominciare dall’uso
didattico, o amatoriale. La sua invenzione consente di
esplorare il micro mondo e condividere facilmente con gli
amici le proprie esperienze microscopiche.

Un particolare del fiore di camomilla che ho fotografato con la lente donatami da Andrea
Un particolare del fiore di camomilla che ho fotografato con la lente donatami da Andrea

Ma le applicazioni professionali sono quelle più interessanti. Pensate all’uso in dermatologia, in botanica, agricoltura o biologia.
Pensate alle possibilità derivanti da ottenere immagini utili
per analisi diagnostiche in qualunque luogo ed a bassissimo
costo: con la lente 100x Andrea ha fotografato i suoi globuli rossi su un vetrino.

Globuli rossi fotografati con lo smartphone
Globuli rossi fotografati con lo smartphone

Andrea produce i suoi prototipi direttamente con le attrezzature dell’istituto, ma è pronto ad entrare in produzione di volume, ed il passaggio dall’idea alla produzione è avvenuto a tempo di record, proprio grazie alla possibilità unica di avere a disposizione anche per la fase di industrializzazione la competenza ed i materiali più avanzati nei laboratori dell’IIT, senza doversi impegnare in investimenti altrimenti insostenibili.

Andrea ha recentemente vinto la selezione ligure della SmartCup  2015, avendo quindi la possibilità di presentare la sua innovazione ed idea imprenditoriale alle selezioni nazionali.

Usiamo il video pitch girato da Andrea per l’occasione per sapere qualcosa di più del progetto.

 

ABBI – la riabilitazione visiva comincia nella primissima infanzia

Monica Gori

Studi recenti hanno dimostrato che non è vero che chi non ci vede ha una migliore acutezza di udito. E’ invece vero che con i sensi sani, chi ha una disabilità visiva può esercitarsi a compensare l’handicap con gli altri sensi creando nuove strutture mentali e migliorando le opportunità di integrazione.

Print
Print

Secondo Monica Gori ed il team di ABBI questa operazione di riabilitazione, basata sul senso dell’udito, può cominciare dai primissimi mesi di vita, e lo sta dimostrando con una sperimentazione che sta diventando impresa. Ce lo hanno spiegato durante la visita di TalenTour del 18 Dicembre 2015 al dipartimento RBCS (Robotics, Brain and Cognitive Sciences) di IIT, dove siamo stati accolti al mattino da Caterina Ansuini e Andrea Cavallo, che hanno svolto una dimostrazione per tutto il gruppo dei visitatori, e nel pomeriggio da Sara Finocchietti per un breve approfondimento.

“ABBI” sta per “Audio Bracelet for Blind Interaction”, che nella sintesi dell’inglese riassume il concetto di Braccialetto Audio di supporto all’interazione per persone non vedenti.

Lasciamo le spiegazioni alla stessa Monica Gori, che dirige il team di ABBI, in un video girato in occasione della partecipazione del team, con il nome di Audio Social Tech alla SmartCup Liguria.

Monica ha dato una spiegazione più lunga ma molto suggestiva in occasione dell’evento TEDx Porto Antico, ad Ottobre a Genova.

Glassense: il super udito è una realtà!

Luca Brayda e Luca GiulianiVi siete mai resi conto che sentite meglio una persona quando la guardate direttamente? Non è una illusione. Il cervello umano è in grado di focalizzare l’udito anche grazie alla direzione del nostro sguardo e quindi della nostra attenzione.

Questo effetto si perde nelle persone che necessitano di apparecchio acustico, perché l’apparecchio acustico amplifica ogni suono che riceve, incluso il rumore di fondo, rendendo più difficile focalizzare l’attenzione su una sorgente sonora, per esempio una persona che parla di fronte a noi in un ambiente rumoroso.

Il team di Luca Brayda, che abbiamo incontrato insieme a Luca Giuliani, sta risolvendo questo problema con Glassense, abbinando ad un apparecchio acustico un sistema di filtraggio direzionale montato su un paio di occhiali speciali.

Luca Giuliani con il prototipo di Glassense
Luca Giuliani con il prototipo di Glassense

Sulle stanghette della montatura sono montati quattro microfoni per lato. L’elaborazione degli otto diversi segnali elaborati dal software sviluppato interamente dal team, consente di distinguere il suono proveniente da ogni direzione, riproducendo poi nell’apparecchio acustico la combinazione  desiderata del suono generato di fronte e di quanto ricevuto dalle altre direzioni.

In linea di principio sarebbe possibile annullare quasi completamente il rumore di fondo, anche se per l’uso normale la percezione del rumore ambientale è indispensabile per motivi di sicurezza: mi interessa sentire bene chi mi parla in un marciapiede affollato, ma devo anche sentire l’autobus che mi sta arrivando alle spalle per potermi allontanare dalla strada!

Oltre agli ambiti medicali e riabilitativi su persone con disabilità uditiva, questa tecnologia presenta interessanti opportunità in applicazioni professionali su utenti normodotati. Mi vengono in mente facilmente molte situazioni in cui è importante poter migliorare la percezione sonora da una direzione specifica… per non tirare in ballo il super udito di Superman!

Tutta l’elaborazione avviene in un piccola scheda elettronica, progettata per poter essere miniaturizzata e comunicare direttamente con lo smartphone dell’utente per essere controllata.

topicacousticsp2-972a8851d4c10181638203fb05092e5c585

Il progetto Glassense è realizzato in collaborazione tra molti partners, nell’ambito del consorzio Si4Life. Ancora non costituisce una startup indipendente ma nel consorzio sono presenti aziende specializzate in  occhiali, assistenza e riabilitazione e sviluppo software, con il coordinamento di  Linear srl di Genova, specializzata in apparecchi acustici.

Abbiamo avuto una interessantissima e divertentissima presentazione di gruppo durante il TalenTour in IIT della mattina del 18 Dicembre, con un gruppo di stutenti di ingegneria che hanno apprezzato il funzionamento del progetto e le caratteristiche “trendy” del prototipo. Nel pomeriggio Luca e Luca hanno avuto la pazienza di incontrarci nuovamente per un utile approfondimento.

Ecco qualche link di approfondimento:

Nel sito iit

Nel sito del consorzio Si4Life

Ed un video prodotto dall’IIT in cui Luca e Luca presentano direttamente il loro progetto.